lunedì 17 ottobre 2011

Ispirazioni

Quasi 10 anni fa, approdavo alla danza del ventre. O mediorientale, come dicevano le mie maestre di allora, sottolineando il loro snobistico distacco da "quella cosa commerciale".
Più di 5 anni fa, ho conosciuto la mia attuale maestra, che ha spaziato dal tribal classico ATS al tribal fusion, fino a trovare la propria via di espressione del tribal emozionale da lei ideato.
Più modestamente, anch'io ho fatto un percorso simile, staccandomi dall'idea di danza virtuosistica e approdando all'idea di una danza-benessere, una danza espressiva che non poteva prescindere dalla tecnica ma che doveva essere accessibile a tutti.
Ovvio che una danza del genere doveva inseguire l'improvvisazione, l'espressione corporea e l'interpretazione personale. L'anno scorso, con il mio piccolo gruppo di Bereguardo, sono riuscita nell'esperimento di portare le mie allieve a questo livello.
Quest'anno ho alzato la posta.
Ho pensato a un ciclo organico in cui inserire le suggestioni, ho pensato alle profonde connessioni di questa danza con la terra e con il sacro. Ho pensato che nel ciclo delle stagioni c'erano tutti gli elementi fondamentali delle nostre emozioni e del nostro immaginario.
Ho parlato con persone che erano ugualmente interessate alla danza e alla sua sacralità, ho cercato la loro collaborazione.
In breve, è nato un corso mensile di una danza che abbiamo battezzato Inspirational Bellydance e che quest'anno esplorerà i ritmi delle stagioni.
È un esperimento, per noi in primis. Ma, se volete partecipare, si comincia sabato 22.

6 commenti:

  1. tra te e graz con questa storia del ballare....mi fate sentire proprio una ciofeca!
    ma sai che ti ammiro? ballare è una delle tre cose a cui ho rinunciato ehehehe

    RispondiElimina
  2. Leggendo mi stavo già immergendo nelle atmosfere rilassate e profonde che la danza mi richiama alla mente... Dove si tengono i corsi?

    RispondiElimina
  3. Complimenti, sará sicuramente un successo!

    RispondiElimina
  4. Si tengono a Pavia, presso la palestra Shadow viale Matteotti 53, un sabato al mese dalle 10 alle 13. Il livello è open, nel senso che moduleremo la parte di tecnica sulle esperienze delle partecipanti.
    @emily e Sybille: grazie! :-)

    RispondiElimina
  5. Se fossi lì parteciperei sicuramente! Mi ispira solo a leggerne.

    RispondiElimina
  6. Non conoscevo il tuo blog ma ora che l'ho scoperto,mi iscrivo volentieri..e' carinissimo e mi piace davvero!!!!Se vuoi dare un'occhiata al mio spazio,le porte sono aperte: qui!

    RispondiElimina