lunedì 11 marzo 2013

Musa's Box sotto la pioggia



Settimana stancante, un po' in salita. Però quante cose belle:
- scoprire di riuscire a rimediare ai miei sbagli (almeno a maglia...)
- i miei figli che dormono secchi secchi tutta la notte e si svegliano senza fare storie
- Altai di Wu Ming
- una mezza passeggiata in centro, rubando sguardi alle vetrine
- disturbare involontariamente un enorme stormo di fringuelli
- il tronchetto mele e albicocche sciroppate fatto in un momento di golosità frustrata
- trovarsi d'accordo con Luca sui fondamentali (stasera pizza da asporto)
- Amelia tutta contenta della gita al Bosco Grande (nonostante la pioggia, sigh!)
- i messaggi con amiche vicine e lontane
- un libro che mi sta risucchiando
- Ettore che mi racconta un brutto sogno e si riaddormenta tra me e Luca
- la Pinta, che ha un enorme bisogno di coccole
- la prima settimana dall'inizio dell'anno che riesco a passare interamente sul lavoro, senza malanni miei o altrui
- Luca che va a vedere Educazione Siberiana con un collega e la moglie, e tornano tutti e tre contenti
- finire il mio primo lavoro a maglia eseguito seguendo un pattern (questo)
- andare a vedere la nazionale di ritmica a Pavia, dire che son brave è riduttivo
- essere "costretta" da Ettore a fargli un maglioncino (e comprare la lana apposta, e anche il pattern, e tra poco gli aghi circolari giusti)
- il pesce, in tutte le salse e con tutti i gusti
- il profumo del radicchio cotto in acqua e aceto con le bacche di ginepro raccolte da Luca anni fa
- il nuovo bambino di un'amica, ben arrivato Pietro!
- le cince che giocano sui platani davanti a casa
- in tanta pioggia, un paio d'ore di sole
- il cheesecake del Peach Pit
- il tè caramello e rosa




12 commenti:

  1. La Pinta sembra dire "Metti giù quegli aghi e coccolami, è un ordine", carra :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La stavo già coccolando! Da ore! :-)

      Elimina
  2. ...ma una traduzione del patter finito?
    anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetta, aspetta... prima ci devo capire qualcosa! :-)

      Elimina
    2. io dicevo dello scialle, che è bellissimo! maglioni e gilet ne ho fatti, lisci e a strisce, colorati e belli ma facili, niente rispetto a quelle onde, capire pure la terminologia inglese, poi!
      anna

      Elimina
    3. C'è già la traduzione, qui: https://docs.google.com/file/d/0B9uCXG591LSFNTAwMjA4YTMtMzg4Ni00NWJhLTk1ZGQtYmQyMmFhOTAwNTdk/edit?pli=1&hl=it
      Il motivo a onde è una vera cazzata! D'effetto, ma una cazzata da fare :-)

      Elimina
    4. grazie!
      anna

      Elimina
    5. ora che ho iniziato non ti mollo più, scusa! ma i ferri sono i circolari solo per permettere la larghezza, giusto? intendo che lavoro non tutto attaccato ma voltando come se fossero dritti. con questa smetto, giuro, è che mi tenta parecchio..

      Elimina
    6. Sì, volti il lavoro come per i ferri normali. Però i ferri circolari non sono solo per la lunghezza, sono anche per la forma che prende il lavoro.
      È difficile da spiegare a parole, lo vedrai man mano che lavori.
      E poi i ferri circolari sono comodissimi sia da lavorare (non ti costringono nella solita posizione rigida e pesano meno dei ferri dritti) e da trasportare (puoi lavorarci praticamente in ogni momento).

      Elimina
  3. Risposte
    1. Oh, hanno tutti paura di me perché sono piccola e nera... ;-)

      Elimina