lunedì 10 febbraio 2014

Attenzione


Mercoledì era il primo giorno da un sacco di tempo in cui mi sono svegliata e non pioveva. Poi ha piovuto più tardi, ma non di prima mattina.
Ho aperto la porta per far entrare e/o uscire qualche felino, e ho sentito gli uccellini cantare. Merli di sicuro, più altri che non riconosco: cince? fringuelli? So che vicino a casa mia c'è una nutrita comunità di fringuelli, ma non ne so distinguere il canto.


Ecco, io non so quante persone sappiano dire qual è il primo giorno in cui gli uccellini hanno cominciato a cantare. Ma il punto non è quanto sono strana io. Il punto è che mi sono resa conto che mi piace notare le cose. E penso che l'attenzione sia un valore.
Io non sono un tipo particolarmente preciso. Anzi, spesso preferisco la sintesi e questo mi fa perdere dei pezzi. I dettagli faccio fatica a notarli.
E però proprio per questo dovrei sforzarmi.


Si dice che il diavolo stia nei dettagli, ma secondo me anche la bellezza. Se osassi usare un parolone, direi che il senso della vita è nei dettagli.
Nelle cose non dette ma fatte, in quello di cui non noti la presenza ma noteresti l'assenza.
Negli incontri fortuiti, che non cogli quando sei concentrata su te stessa. Mi rattristo al pensiero di quante volte avrò avuto qualcosa di stupendo vicino a me ma non l'ho visto perché pensavo ai fatti miei.
Nella qualità di certi materiali, che ad alcuni sembrano un furto e che invece sono regali per chi sa apprezzarli.
Nella memoria di ciò che è stato detto, perché non è vero che verba volant.


Viviamo in un tempo in cui essere svagati è di moda: cosa vuoi che ne sappia? cosa vuoi che ricordi?
Beh, io ricordo. Io voglio sapere.
Se l'universo davvero volesse dirmi qualcosa, o mostrarmelo, mi deve trovare attenta. In ascolto.
Magari non pronta a capire, non ancora, ma ad accogliere sì.


8 commenti:

  1. "Se l'universo davvero volesse dirmi qualcosa, o mostrarmelo, mi deve trovare attenta. In ascolto.
    Magari non pronta a capire, non ancora, ma ad accogliere sì"
    :-) Mi piace questa frase e anche tutto lo scritto, notare i dettagli è fondamentale e infatti cerco di farlo almeno fotografando e soffermandomi a volte un paio di respiri in più su quell'azione, su quella vista...non sempre ci riesco, ma diciamo che mi sforzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto il tuo post con le foto di gocce. E confesso che, mentre scrivevo, avevo in mente anche le tue foto.

      Elimina
  2. Anch'io li ho sentiti l'altro giorno gli uccellini!!! Cosa che, considerando l'ambiente da topo di città dove la massima espressione pennuta è la cornacchia sgraziata, è stata ancora più meravigliosa!

    Leggendo, alla parte "quello di cui non noti la presenza ma noteresti l'assenza" m'è venuta in mente una battuta sciocca sui bassisti (ça va sans dire) "Bassista, quello che quando c'è non si sente, ma che quando manca si sente eccome".

    E poi, purtroppo, ho riconosciuto molto anche il pezzo sul ricordare le cose che vengono dette... un po' perché ho una memoria pessima, ma se qualcuno mi parla di cose sue cerco di ascoltare, e soprattutto perché m'è capitato di dire cose per me importanti e trovarmi a ripeterle alla stessa persona.

    Insomma, bel post Lanterna! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io pensavo a quello che si dice del corno inglese nell'orchestra: nessuno si caga di pezza il corno inglese, ma senza quello strumento l'orchestra sembrerebbe slegata.
      Però accetto anche la versione heavy metal ;-)

      Elimina
  3. Ricordo che con circa 10-11 anni ho osservato a lungo una foglia d'autunno, bellissima nei suoi mille colori. Era cosí bella che mi sono promessa di ricordarla per sempre! Ha funzionato, mi ricordo ancora e sono felice di avere questo "collegamento" con la bambina di allora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici che è questo il segreto del tuo aspetto da ragazzina? ;-)

      Tu sei una persona preziosa.

      Elimina
  4. Io so perfettamente ogni anno qual è il primo giorno di fine inverno in cui sento gli uccellini cantare nel pomeriggio dopo che si è già fatto buio. Una sensazione bellissima, che preannuncia la primavera.
    E' successo oggi e ricordandomi di questo tuo post sono corsa a dirtelo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! È bello non essere l'unica strana :-)

      Elimina