mercoledì 24 ottobre 2012

Come regalare un ebook

Se siete arrivati qui cercando su Google, vi dico già: non ho la soluzione al vostro problema, perché su Amazon gli ebook non si possono regalare. E questo mi fa parecchio incazzare, per vari motivi.
Il primo e il più semplice da intuire è questo: io sono un'autrice, il mio libro è solo in formato ebook, quindi mi perdo tutto il grande mercato di chi vorrebbe magari regalare il mio libro a qualcun altro.
Secondo, sono una persona che ama regalare libri, e conosco sempre più persone che leggono quasi esclusivamente su Kindle.
Terzo, una considerazione più generale: ce la menano da anni che il mercato editoriale è in crisi. Immagino che il fatturato delle case editrici si basi per una buona percentuale sui regali: possono permettersi di perdere questa fetta di introiti?
Quarto, al giorno d'oggi basta un soffio per convertire un file teoricamente proprietario in un pdf liberamente scambiabile. Per un ebook da 3/5 euro non mi varrebbe la pena, ma se Amazon mi costringe ci metto poco a farlo.
Quinto, non si tratta di un intoppo tecnico: in America è possibile farlo. Probabilmente tra qualche anno questa possibilità arriverà anche da noi (come a suo tempo la possibilità di scaricare mp3), ma nel frattempo ci saremo abituati a fare diversamente.

10 commenti:

  1. ottimo spunto a cui aggiungerei anche la possibilità di prestito (tra privati): il soggetto è meno attraente dal punto di vista economico ma il gesto è evidentemente catartico :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massì, anche il prestito. Voglio dire: un libro come Thomas Jay, di Fazi (quindi non una roba autoprodotta come Sholeh Zard) costa 2 euro. Che io lo compri o lo prenda in prestito (magari segnalando la cosa in qualche maniera, per carità, c'è già un sistema di royalties da dare agli autori a fronte delle copie prestate) non cambia molto: penso che il margine sia pensato sul volume stampato, 12 euro.
      Però ti dico: che sia vietato il prestito già lo capisco di più, piuttosto incoraggerei Amazon a stipulare buoni accordi con le biblioteche.
      Ma che io, pagando, non possa destinare il file al kindle di un altro, mi sembra una vera perdita da parte loro, oltre che mia!

      Elimina
    2. Anche perché, per esempio, io ho un Nook, regalatomi da Sa quand'è stato a NY, libri per il Nook si comprano solo su Barnes and Nobles.
      Metti che un domani mi si suicida il lettore, decido di darmi al Kindle... e i libri che ho già comprato? Non li leggo più perché i formati sono diversi? Devo ricomprarli da Amazon?
      I programmi per le conversioni si rendono INDISPENSABILI... -.-

      Elimina
  2. Come hai ragione! Che poi non è solo questione di regalo. Il nostro kindle è a nome del mio moroso e non c'è stato verso di acquistare io il tuo Sholeh Zard, ha dovuto fare tutto lui! E sì che il kindle, qualche settimana fa, glielo ho regalato io proprio con il mio account di Amazon!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il mio Kindle è arrivato tramite l'account di mio marito, ma poi la registrazione l'ho fatta col mio.

      PS: grazie per averlo comprato!

      Elimina
    2. Adesso lo leggo anche, appena il ragazzo molla l'osso!

      Elimina
    3. Dov'è il tasto "Mi piace"?

      Elimina
  3. Mannagia, con questo titolo mi hai illuso!

    RispondiElimina
  4. E cosa ti aspetti.. in questi ambienti storditi sono e storditi rimarranno...

    RispondiElimina