lunedì 8 febbraio 2010

Pericolo scampato

Per ora. Del futuro non si sa, per definizione.
Ma la paura, anche in assenza di una minaccia immediata, resta. Deve restare, per tenerci sempre all'erta.

11 commenti:

  1. Non so cosa fosse questa paura, ma per imperscrutabili vie non verbali la immagino.
    E sono felicissima di questo epilogo.
    Giuliana

    RispondiElimina
  2. :D sono contenta!
    ves

    RispondiElimina
  3. Sono contenta per voi: un sospiro di sollievo!
    La paura lascia a lungo il suo sapore in bocca... hai ragione, può fare anche bene. Ma per fortuna si ricomincia a vivere e progettare. Baci

    RispondiElimina
  4. bene! sono proprio contenta per te. ogni passo in avanti è sempre un bene. a presto, s.

    RispondiElimina
  5. Meno male, ti stavo pensando.

    RispondiElimina
  6. Speriamo in bene :-)
    il racconto del tuo the nel bazar é molto bello sai?deve essere stato emozionante..mi piacerebbe andare ad istambul prima o poi!

    RispondiElimina
  7. "Per tenerci sempre all'erta" mi sembra un buon motivo. Purché non sia una paura paralizzante. e comunque, dato che in questi casi in verità ogni parola è inutile, sono felice per voi.

    RispondiElimina
  8. @tutte: grazie di esserci state vicine!
    @danielaB: ci va mio suocero a giugno, in viaggio di nozze, e lo invidio ferocemente!!!!

    RispondiElimina
  9. bene. l'importante è non farsi paralizzare dalla paura: spesso serve a farci rizzare le antenne. un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Grazie per avermi scritto. Ti ho risposto: il confronto con te per me è ancora una volta molto costruttivo.

    RispondiElimina